Come viene prodotto il riso silvestre

Raccolto e trattamento

Il raccolto nella risaia del riso silvestre viene effettuato utilizzando idroscivolanti a bordo piatto. Il riso silvestre raccolto viene messo in sacchi e trasferito in una località diversa per il trattamento. I chicchi vengono fatti essiccare al sole per almeno cinque giorni, dopodiché vengono trasferiti a un impianto in cui sono tostati a 148 °C fino a che il contenuto di umidità non si riduce a più del 7-8%.

 

Confezionamento e distribuzione
dal nostro stabilimento in Danimarca

Il riso silvestre Riese-Vertmont viene quindi confezionato ed è pronto per andare sui mercati di tutto il mondo.

 

Il nostro riso silvestre proviene dai laghi del Canada occidentale e settentrionale. Le piante crescono in acque poco profonde in piccoli laghi e corsi d'acqua che scorrono lentamente; spesso, solo il capolino del riso silvestre emerge dall'acqua. I nativi americani raccoglievano il riso silvestre attraversando le risaie in canoa e piegando i capolini maturi con dei bastoni chiamati battenti, in modo da trebbiare i semi direttamente nella canoa. Oggi il raccolto avviene per mezzo di idroscivolanti a fondo piatto, ma il processo è rimasto più o meno lo stesso di secoli fa.